Biblioteca del Buonumore: L'orribile commedia

L'orribile commedia

Inferno, canti I-XI
Array
Uscita: 01-01-1996

ISBN: 88-86366-37-X

Collana: Biblioteca del Buonumore -

Numero della Collana
1


PDFStampaEmail

L'Orribile Commedia si ispira all'Inferno de La divina commedia. Protagonista è il Poeta (un improbabile Dante-Veronica), uomo tranquillo del ventesimo secolo. In una notte di primavera il Poeta prende una sbronza colossale (Nel mezzo di un grappin di prima vite / vi ritrovai quel gusto di verdura / che le papille mie furon rapite... C. I, v. 1/3) perdendosi nelle campagne vicine. Lì si addormenta e comincia a sognare. Sogna di vagare smarrito fino a giungere presso un cimitero abbandonato dove incontra il "Gentil organisateur" Virgilio, capo animatore dell'agenzia di viaggi l’Altro Mondo. Questi lo persuade a intraprendere con lui uno straordinario viaggio; un tour incredibile in un "villaggio vacanze" completamente nuovo e mai visto. Si tratta naturalmente dell'inferno. Un inferno moderno, con pene computerizzate, e dannati contemporanei. Così il nostro Poeta accetta e parte con il Gi. O. - Virgilio.